/ CrEaTiViTà, DiY, Donare, Festa della Donna, Home Made, Senza categoria

La festa della Donna è arrivata e con lei arriveranno anche Kili e Kili di mimosa! Ad alcune di noi piace averla per casa, sia come simbolo della nostra festa sia perché piace! E’ vero, non a tutte!!

Io quest’anno per le donne del gruppo di Protezione Civile del quale faccio parte, ho deciso di regalare un pensiero “fai da te”, assai simbolico. Si tratta di una candela con all’interno rametti di mimosa! Non appassiscono, non hanno bisogno di cure e soprattutto, non “puzzeranno” come in molte sostengono!

Quindi, se anche a voi sono arrivati mazzetti infiniti di mimosa, eccovi un modo per riutilizzarli senza venir meno al suo significato! Tra poco capirete il perché!

Avrete bisogno di pochissimi “ingredienti”:

  • CANDELE
  • MIMOSA
  • UN VASETTO O ALTRO CONTENITORE IN VETRO TRASPARENTE
  • PENTOLINO

Innanzitutto prendete una candela lunga e con l’aiuto di un coltello cercate di spezzarla mantenendo integro lo stoppino interno. Vi servirà per la vostra candela. Prendete ora un cartoncino un po’ più lungo della circonferenza del vostro vasetto. Fate un piccolo taglio, incastrandovi lo stoppino. Appoggiatelo sopra l’apertura del contenitore e regolate la lunghezza dello stoppino. Non tagliate ancora la parte in eccesso, lo farete quando la cera sarà completamente asciutta.

candela di mimosa festa della donna

Rompete poi senza ritegno le altre candele. I loro stoppini potrete toglierli anche dopo, quando la cera sarà sciolta.

Mettete tutti i pezzi di cera nel pentolino e fate sciogliere a fuoco lento.

FESTA DELLA DONNA CANDELA DI MIMOSA

Nel frattempo riempite copiosamente il vostro vasetto con rametti di mimosa. Cercate di tenere al centro le foglie, in modo da rendere più visibili esternamente i fiorellini. Durante questa operazione il vostro stoppino sarà un po’ “antipatico”. Portate pazienza

Ora la vostra cera sarà sciolta. Con un piccolo imbuto versatela nel vasetto. Potrebbe crescere della schiuma soprattutto se la mimosa è molto fresca e la cera ancora molto calda. Versate piano e in più riprese per evitare che fuoriesca.

Riempite fino a coprire i rametti di mimosa. Potete anche versare qualche goccia di olio essenziale alla mimosa, come ho fatto io.

FESTA DELLA DONNA CANDELA DI MIMOSA

Una volta raffreddata tutta la cera, noterete che si sarà creato un buco al centro, dovuto alla diversità di raffreddamento della cera. Sciogliete altra cera e riempite il buco. Lasciate raffreddare.

Quanto il tutto sarà ben raffreddato, tagliate lo stoppino, non troppo corto! Abbellite il vostro vasetto con un nastro e il gioco è fatto!

Avendo regalato le candele prima dell’8 Marzo, ho aggiunto un augurio per il giorno della nostra festa, ma voi potete benissimo non mettere nulla o scrivere una frase particolare che richiami comunque il valore della festa della donna!

FESTA DELLA DONNA CANDELA DI MIMOSA

Pronte quindi a riciclare la mimosa??? Sarà sicuramente un’idea particolare e che le vostre donne gradiranno sicuramente! Potete anche semplicemente creare questa candela per voi!! Sarà bello vederla illuminare le vostre serate e vi ricorderà che l’8 Marzo è una giornata all’anno, ma le donne sono donne tutto l’anno!

FESTA DELLA DONNA TUTTO L'ANNO CANDELA DI MIMOSA

Auguri di cuore a tutte le donne!!!

Sharing is caring!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*