Come organizzare la tua estate con i figli!

/ Condi-vivere, Creatività, Educare, Essere Genitori, Family friendly

image_pdfimage_print

Accidenti che settimana!! Una maratona di faccende da sbrigare! Ancora domani e poi potrò finalmente tirare un sospiro!!! 😵

Il termine della scuola e delle varie attività extrascolastiche provoca un periodo di 10 giorni saturo di impegni!! Ogni anno la stessa storia!! Ogni anno impazzisco!! E più vado avanti più sono grandi i figli e i relativi impegni! Torneo di tennis un giorno, premiazioni di tennis l’altro giorno, allenamento “speciale” di tennis in città la domenica, lezioni doppie di equitazione, simulazione di gara di equitazione la domenica successiva, saggio scolastico, prove di piccolo circo, saggio di piccolo circo, pre-inserimento alla scuola dell’infanzia, scuola aperta, cambio di 2+3 armadi e conseguenti acquisti necessari… da aggiungere alla solita routine di faccende domestiche e familiari ovviamente!

Perché non lavorare vuol dire proprio potersi riposare tutto il giorno! 😡

Sto a mmurì!

Come ogni anno, passato questo periodo infernale do uno sguardo al calendario e mi dico drasticamente che Giugno è già quasi agli sgoccioli… che mancano solo un paio di mesi prima dell’inizio della scuola, che voglio godermi i miei bambini più dell’estate scorsa, senza perdermi nemmeno un attimo di felicità.
Poco importa se dopo 5 minuti mi stanno chiamando a gran voce tre esserini contemporaneamente e io inizio già ad urlare che ho una sola testa!!
Questo non fa niente, si sa che ciò che conta è il pensiero! Eheheheh

E come organizzeremo questa estate?? Anzi, prima ancora di questo bisogna chiedersi:

Ma l’estate va programmata?????

Sono certa che ci saranno pareri discordanti e ovviamente ora vi esporrò il mio:

CERTO CHE SI!

Avere un’estate ricca di piccole cose è possibile! Ma la parola d’ordine secondo me deve essere: organizzazione!
Non parlo ovviamente di Viaggi, quelli sono programmati per forza di cose, prenotati e fissati sul calendario ancora a Gennaio! Parlo di tutto ciò che compone i mesi estivi di una famiglia con figli!

Non riuscirei ad iniziare l’estate senza averla programmata per il semplice fatto che attendere il giorno giusto per fare qualcosa sarebbe l’equivalente di attendere il momento giusto per avere un figlio: non arriverà mai.
Così, verso la fine di maggio inizio a prendere in mano il mio bel calendario, annoto tutte gli impegni già programmati e poi stabilisco i periodi in cui saremo al lago, quelli in cui saremo in vacanza, quelli in cui saremo a casa e di conseguenza tutte le altre vicende estive!

Inoltre, certi luoghi, certe gite, certe piccole stupidaggini, le pensi un giorno, così, mentre sei spaparanzato sul divano e poi…  pufffff  Te ne dimentichi e chi s’è visto s’è visto!
Invece no! Un rimedio esiste e noi lo utilizziamo in tutti i periodi di vacanza, invernali o estivi, che solitamente trascorriamo nella famosa casa sulle colline del lago d’Iseo!

Di quale famosa casa sul Lago d’Iseo sto parlando? Leggi qui!

Di quale rimedio per la memoria sto parlando? Eccolo: si chiama

Bacheca dei desideri!

Durante gli anni è andata modificandosi, ma come potete ben vedere la sostanza è la stessa: i bambini (anche io mi sono intrufolata nell’ultimo paio d’anni!) disegnano le cose che desidererebbero fare durante l’estate. Non si parla ovviamente di viaggi, ma di piccole cose, quelle che solitamente vengono rimandate e mai programmate, perché convinti che tanto prima o poi arriverà il momento giusto per farle.
Beh, sappiate che come detto prima questo momento giusto non esiste, soprattutto se si hanno dei figli, quindi tanto vale togliersi le voglie subito!

Pian piano i fogli vengono affissi sulla bacheca e tolti una volta esaudito il desiderio.

Dai capolavori capirete che si tratta davvero di cose banali, ma che ci hanno fatto divertire tanto e cercando le foto per questo post mi son ritrovata a ricordare con grande felicità questi momenti trascorsi insieme!

Se può esservi di spunto, ecco qualche suggerimento:

  • Scalare a corpo libero! Noi abbiamo avuto la fortuna di avere un locale un po’ “freestyle” vicino a casa, dove i bambini hanno voluto assolutamente andare per provare a scalare!
  • Pic-Nic in altura! Proprio come Heidi e Peter, coperta sul versante della montagna, in mezzo al prato e via di panini!
  • Body Painting! Tempere, costumi da bagno, irrigazione del giardino e il divertimento è assicurato! Hanno iniziato con dei piccoli disegni per finire con manate di colore dappertutto. Lavarsi è stata la parte più divertente perché ho acceso l’irrigazione del giardino e loro si sono rincorsi sotto gli spruzzi, urlando e ridendo come pazzi!
  • Spuntino di mezzanotte in terrazza! Thè caldo, biscotti e le tea lights sono stati nostri complici in una tarda serata in cui ci era salito un certo languorino. Non un semplice spuntino, direi!
  • A funghi con il papà! Non può mancare questa scampagnata tra soli uomini! Sono tornati stanchi, felici e con il cestino vuoto! Ahahahah
  • Gnocchi fatti in casa! Ricordo che questa era stata l’attività preferita di Matilde, uno dei pochi racconti che aveva fatto della sua estate una volta tornati a scuola! Molte volte basta davvero poco per renderli felici
  • Alla ricerca dei cigni! La prima volta che avevano avuto un incontro ravvicinato erano praticamente scappati dalla paura, ma poi avevano desiderato tornarci per dargli da mangiare! Non sono mai riusciti a vincere tutta la paura, ma il loro obiettivo lo hanno raggiunto!
  • Camping full optional! Quando loro vorrebbero dormire in tenda e tu non sai dove portarli, la camera da letto diventa il luogo ideale per esaudire il loro desiderio! E state certi che si divertiranno un sacco a leggere storie nel loro accampamento! Vi chiederanno sicuramente di poter ripetere l’esperienza!
  • Door Painting! Dal Body passiamo alla Door. Proprio così! Avevamo questa porta dello sgabuzzino un po’ bruttina da vedere, così hanno espresso il desiderio di dipingerla! E così è stato: l’abbiamo smontata, appoggiata sul tavolo e via di tempere un’altra volta. Nella casa a Fonteno non andiamo molto per il sottile, diciamo che ce la viviamo e basta. Si sono divertiti un sacco, anche a fare le impronte dei piedi!
  • Esplorare luoghi bui! Si ricordano con nostalgia questi momenti, ma non li hanno mai vissuti fino in fondo, complice un po’ la paura!  Con la candela in mano abbiamo fatto il giro della casa, sia dentro che, soprattutto fuori, nelle viuzze che la circondano. Vi assicuro che senza luce ha tutt’altro aspetto!
  • BASKET! Una partita a Basket non guasta mai, soprattutto se il campo si trova al porto di Lovere, con questo paesaggio che lo circonda!

Tantissime sono le altre cose che abbiamo fatto… come i pomeriggi sui roller, i pic-nic sulle giostre del parco giochi, scampagnate fino alla cascata per controllare se c’è acqua e rinfrescarsi, la giornata “sciallo sul divano” tutta dvd pizza e gelato… cose banalissime!
Se proverete anche voi, vedrete che usciranno tante cose che magari prima non pensavate così divertenti per loro!

E il bello è scoprire che negli anni certe attività vengono richieste sempre, memori del divertimento dell’anno precedente.
Si crea quasi un rituale che inizia quando prendiamo fogli e pennarelli e diamo forma ai desideri!

Voi che farete quest’estate? Siete dalla parte di quelli che pianificano oppure che vivono la giornata? Vi aspetto qui sotto per raccontarmi qualcosa di voi!

Share this Post

3 Comments

  1. Che bella idea! Proverò con il mio bimbo, anche se forse è ancora piccolo per i disegni ��! Grazie dello spunto e complimenti, mi perdo a leggerti.

  2. Non so quanti anni abbia il tuo bimbo, ma se riesci a interpretare i suoi disegni, vedrai che non è affatto troppo presto! Anzi, sarà contento dell'importanza che darai ai suoi capolavori! Grazie di leggermi, spero di risentirti! Buona giornata!!

  3. Bellissime idee che ruberó senz'altro! Altri esempi collaudati se posso, un pic-nic in giardino oppure, in caso di pioggia, come ieri, sul tavolino del salotto!!! Tutto acquisisce un altro sapore!!! Ciao Barbara!!!��

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*