/ 5 Sensi e oltre, Educare, Essere Genitori, Viaggi

Eccomi, con la continuazione del post METE PER UN WEEKEND MADE IN ITALY.
Io proseguo consigliandovi di dare un’occhiata su Tripadvisor, per farvi un’idea più ampia dei vari posti che vi presento 😉

Oggi parliamo di un Weekend in LOMBARDIA, più precisamente Milano, Varese e Cremona.

  • Milano, partendo dal Planetario oppure dal Museo Leonardo da Vinci. Personalmente preferisco il Planetario, ma si vedrà! Poi tutti a scorrazzare al Parco Sempione, per rilassarsi, gustarsi un buon pranzo pic-nic e ammirare il  Castello Sforzesco. Visita anche all’Acquario civico, che si trova nei paraggi. Dicono che sia piuttosto piccolo ma carino. Fa proprio al caso nostro perché deve restarci del tempo per riprendere il camper e spostarci un po’ più a nord, ad Arese, per conoscere la storia dell’Alfa Romeo!!
  • Legnano, il giorno successivo nessuno ci vieta di andare alla ricerca di scoiattoli all’interno del Parco Castello, ! Tutti molto contenti di questa zona verde, nella quale trovare simpatici animaletti! Pranzo fugace e poi di nuovo tutti a bordo!
  • Somma Lombardo, per tuffarci non più nella storia dell’Alfa Romeo, bensì in quella dei velivoli. Siamo a Volandia, attrazione che nel 2014 ha ricevuto da Tripadvisor il certificato di eccellenza! In effetti sembrerebbe un museo che lascia il segno in grandi e piccini! Terminata la visita, si inizia il viaggio di ritorno, ma con sosta obbligata per la cena: Osteria Antico Oleificio ad Abbiategrasso.
  • Soncino, per il terzo ed ultimo giorno, non poteva mancare un Castello con la C maiuscola! Sto parlando della Rocca Sforzesca di Soncino, una meraviglia per gli occhi ma anche per addentrarsi nello spirito avventuriero e scovare angoli nascosti! Poi visita al Museo della Stampa oppure a quello della Seta! Paese piccolo spesso non significa paese povero di cultura! Hanno davvero un carattere tutto loro ed è proprio per questo che mi piacciono un sacco!
  • Ritorno a casa…
          Partenza da Pralboino: totale 353 Km percorsi!

Lasciamo ora la Lombardia per tuffarci nell’ EMILIA ROMAGNA! Sarebbe la mia meta preferita, ma credo che due giorni e mezzo siano troppo pochi per potersela godere. Però vediamo comunque insieme come organizzarsi un weekend e “capirne lo stile”:

  • Bologna, direi che questa città deve necessariamente essere visitata in Bicicletta! BIKEinBO offre un comodissimo servizio di noleggio bici a prezzi, dicono, vantaggiosi, fornendo inoltre consigli ai turisti! Perché non provare? Terminata la sbiciclettata, sosta alla Biblioteca Salaborsa. Vi chiederete: perché una biblioteca? Risposta: perché l’ho vista e me ne sono innamorata!!! E anche voi, sono certa, farete lo stesso! Credo che questa tappa occupo l’intera prima giornata!
  • San Lazzaro in Savena, probabilmente fare questa sosta sarà impossibile, ma vedremo strada facendo. In mattinata sosta a San Lazzaro, per visitare il Museo della Preistoria!
  • Ravenna, è un tripudio di museo particolari che mi affascinano tantissimo!!!   Per necessità di copione ho dovuto scremare quasi totalmente la lista: Museo Bambole e Balocchi, dicono piccolo, ma ben curato nei dettagli e di piacevole incanto, e il Planetario, adatto soprattutto ai bambini, perché la visione di queste riproduzioni di corpi celesti li lascerà a bocca aperta! Secondo me non succederà solo a loro!! Non può mancare ovviamente una passeggiata per le vie della città, ma poi bisogna ripartire!
  • Delta del Po’, attraverseremo la riserve naturali lustrandoci per bene gli occhi, fino ad arrivare a Comacchio, al Parco del Delta! Chissà quali animali riusciremo a vedere e chissà quante pozzanghere di fango riusciremo a saltare con le nostre galosce!
  • Ferrara, è giunta l’ora di intraprendere il viaggio di ritorno, ma senza prima fermarsi a Ferrara! Su questo sito troverete un fantasticissima caccia al tesoro per riuscire a gironzolare con i bambini e toccare i punti più suggestivi della città! E’ di una blogger strepitosa, Valentina Cappio! Io ho già scaricato la mappa del tesoro, ora non mi resta che studiare gli approfondimenti 😎
  • Rientro a casa…

          Partenza da Pralboino: totale 564 Km!

Spostiamoci ora a ovest, e viaggiamo nella strettissima LIGURIA! Sarà un viaggio Kilometrato per la distanza di questa regione, credo quindi che dovrò scartarlo per forza di cose. Ma vediamo insieme come potrebbe essere bello visitarla!

  • Genova, iniziamo da questa città salendo sull’Ascensore di Castelletto, che permette di raggiungere in punto panoramico mozzafiato. Tutta Genova si aprirà davanti ai nostri occhi in tutto il suo splendore. Struttura in stile liberty, molto particolare. Giretto a Genova nella mattinata per ammirare le sue opere d’arte ma poi ci spostiamo
  • Acquasanta, per entrare nel Museo della Carta, interessante anche per i bambini che riscopriranno la magia degli strumenti cartacei, il piacere della scrittura e una tradizione antica ormai sottovalutata!
  • Seborga, la sera attraversiamo l’intera Liguria, fino a superare Sanremo e visitare, il giorno successivo, le Antiche prigioni, un luogo, dicono, che rispecchia molto fedelmente l’immaginario di prigione che hanno i bambini, che qui troveranno quindi pane per i loro denti!. Terminata la visita alle prigioni troviamo un alimentari per acquistare pane e prosciutto. Ci aspetta un bel Pic-nic!
  • Molino di Triora, qui ci immergiamo nella natura per trascorrere un pomeriggio di completo relax! Sto parlando del Laghetto dei Noci, un luogo di puro respiro, piccolo ma incantevole, attrezzato e gratuito! Se l’orario lo permette, prima o dopo il lago, sarebbe suggestivo riuscire ad attraversare il Ponte di Loreto, a Triora, soprannominato ponte delle vertigini perché di si trova ad un’altezza di 112 metri! Imponente.
  • Vobbia, si torna in provincia di Genova per smezzare la strada del ritorno. Ci fermiamo al Castello della Pietra, nell’entroterra ligure. Raggiungibile con una mezz’oretta di cammino, lascia poi tutti pieni di stupore e di mistero!
  • Rientro a casa…
          A/r da Pralboino: totale 816 Km percorsi
Voi che dite? Qual è dunque la vostra meta preferita? Ne ho ancora un paio, che inserirò nel prossimo post!
Se vi è piaciuto quello che avete letto, qui sotto trovate le icone di condivisione! Fate conoscere anche ad altre famiglie questi piccoli viaggi family friendly 😉

Sharing is caring!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*